Avventure nel commercio della pelle. Malosti “Shakespeare/Sonetti”

Alla fine il vestito coloratissimo da clown con le sue candide scarpe è appoggiato al povero letto con miserabile materasso, un po’ consunto, un po’ sporco, il letto. Le statue barocche sono tornate nelle nicchie e il pagliaccio si è spogliato e si è trasformato, senza più lustrini, senza risate, nello scrivano, nell’autore che ha … Leggi tutto Avventure nel commercio della pelle. Malosti “Shakespeare/Sonetti”

Rimozioni familiari. “Per il tuo bene” di Pier Lorenzo Pisano

La famiglia dalle origini del teatro è campo di battaglia. Dall’orrendo pasto dei suoi rampolli offerto da Atreo al fratello Tieste al matricidio di Oreste e alle stragi familiari di Amleto; dalla lotta fratricida per il potere di Eteocle e Polinice, che si danno morte reciprocamente, alle camere della tortura di Pirandello, passando per i … Leggi tutto Rimozioni familiari. “Per il tuo bene” di Pier Lorenzo Pisano

Un monologhetto (teatrale?) per il Capodanno 2019 – quasi un sogno

“Conosci la terra dove fioriscono i limoni … laggiù laggiù vorrei tornare…” cantava Mignon, poco più che una bambina, camminando per la stanza in linea retta e in bilico come su una vertiginosa fune tesa ad attraversare una piazza.Guglielmo tirò appena su gli occhi dal libro lasciando quel motivo cullante e sfuggente sullo sfondo della … Leggi tutto Un monologhetto (teatrale?) per il Capodanno 2019 – quasi un sogno

La ballata dell’albero secco dell’Odin Teatret

L’albero, l’ultima creazione degli attori dell’Odin Teatret e di Eugenio Barba. Come dentro a un sogno ansiogeno come un incubo con momenti meravigliosi di abbandono e altri in balia di clown spiritati che dispensano morte odio come signori della guerra delle stragi di bambini soldati con sacrifici umani. Un albero secco abbandonato da uccelli dispersi … Leggi tutto La ballata dell’albero secco dell’Odin Teatret

Cinque continenti del teatro: un libro di Eugenio Barba e Nicola Savarese

Pesa quasi due chili. Contiene 1.400 immagini, molte notizie, tante idee. È il deposito di pratiche secolari e di rovesciamenti ricoluzionari. Cinque continenti del teatro. Fatti e leggende della cultura materiale dell’attore è la continuazione di un altro libro di Barba e Savarese, L’arte segreta dell’attore, scaturito dagli studi svolti nell’ambito dell’Ista, International School of … Leggi tutto Cinque continenti del teatro: un libro di Eugenio Barba e Nicola Savarese

Contemporanea MashUp

Dal ghetto alle Folies Bergère, dagli slum sudafricani all’immaginario turistico, al jazz al rap, alle reminiscenze d’Africa (e d’Oriente) delle migrazioni. Due spettacoli si sono stranamente intrecciati, rispecchiandosi a distanza, a Contemporanea 2017, a Prato, festival dedicato a declinare senza dogmi varie idee di “contemporaneo”. Inventato e diretto da Edoardo Donatini ormai molti anni fa, … Leggi tutto Contemporanea MashUp

Short Theatre: vortica, Nazera Belaza, vortica, Sur le fil

Gira gira gira, in luce crepuscolare. Sembra cadere e con un colpo d’anca riprende a ruotare, con uno slancio di braccio, con un appoggio sul piede. Sembra cadere. Vola gira e rigira. Finisce nel buio, Nazera, l’algerina vissuta in Francia, alla ricerca di quel vortice ancestrale. Un altro corpo di donna gira, come il primo … Leggi tutto Short Theatre: vortica, Nazera Belaza, vortica, Sur le fil

Short Theatre: Erodiàs ama brama trema trama profetiche teste trancia

Attratto dalle delizie settembrine del clima romano, mi spingevo dalle rive del Tevere per l’antico quartiere di Testaccio. Trovai l’ex macello e, attratto per simpatia animale, mi recai a visitare i passaggi tra gli stabilimenti antichi di macellazione, colpito dalla vitelleria e dalla stalla per bestiame domito (ne aveva già parlato su queste pagine, senza … Leggi tutto Short Theatre: Erodiàs ama brama trema trama profetiche teste trancia

Dialoghetto di Ferragosto 2017: dal silenzio voci

Come spesso negli ultimi anni a Capodanno e la notte di Ferragosto, quando il buio si accende di fuochi – feria d’agosto, quando il sole brucia di più e ormai vira verso l’impallidire dell’autunno – sempre più nel gelo d’inverno o sul mare e sulle spiagge mi appaiono voci, si fanno largo dal buio fantasmi, … Leggi tutto Dialoghetto di Ferragosto 2017: dal silenzio voci